Attivare e disattivare il codice sblocco su iPhone

By | 29 gennaio 2016

codice sblocco iphone
Hai comprato da pochi giorni il nuovo iPhone di casa Apple. Siccome sei molto attento alla privacy, stai già riflettendo su come evitare che amici e parenti possano vedere le tue foto, i video, i messaggi, le conversazioni su WhatsApp e così via. Hai pensato ad inserire il PIN, ma tale codice viene richiesto solamente all’accensione del cellulare. Che ne dici di utilizzare il codice di sblocco?

Con l’arrivo di iOS 7, Apple ha introdotto questo codice per permettere agli utenti di poter dormire sonni tranquilli anche quando il cellulare è incustodito. Tieni presente che, una volta che avrai attivato il codice di sblocco, esso ti verrà richiesto tutte le volte che vorrai sbloccare l’iPhone dalla modalità Stand-By, pertanto può risultare fastidioso doverlo inserire in ogni momento.

Per questo motivo, ti consiglio di attivarlo solamente quando l’iPhone non è nelle vicinanze e non lo hai sott’occhio. Per attivare e disattivare il codice sblocco su iPhone devi aprire le Impostazioni del melafonino ed entrare nella sezione Generali. Successivamente, scorri la schermata fino in fondo e pigia su Blocco con codice. Per modificarlo, Apple ti chiederà di inserire il codice attuale.

Se non lo hai mai cambiato dalla prima volta, il codice dovrebbe essere 0000 oppure 1234, vale a dire i due codici “tradizionali”. Ovviamente si tratta di codici semplici da indovinare, per cui la prima cosa da fare è cambiarli. Fai clic su Cambia codice ed inserisci quello attuale; poi, digita per due volte il codice che intendi usare. Evita di inserire date di nascita, anniversari e quant’altro, altrimenti sarà tutto inutile.

Come vedi, è davvero un gioco da ragazzi. Il codice di sblocco ti verrà richiesto:

  • Quando accendi o riavvii il dispositivo
  • Quando scorri per sbloccare lo schermo (puoi cambiare questa impostazione)
  • Quando aggiorni il software
  • Quando inizializzi il dispositivo

Inoltre, è anche possibile sbloccare l’iPhone usando il Touch ID, vale a dire il lettore di impronte digitali. Per scoprire come si fa, dai un’occhiata alla guida di Apple.com!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *