Come clonare il disco fisso

By | 6 novembre 2014

clonare disco fisso
Vuoi aumentare la capacità del tuo disco fisso ma, prima di farlo, vuoi assicurarti che il sistema operativo in uso rimanga lo stesso? Perfetto, allora sei il candidato ideale per leggere la mia guida su come clonare il disco fisso. Con essa è possibile clonare il disco evitando di perdere il sistema operativo. La procedura è piuttosto semplice, per cui prenditi cinque minuti di pausa e leggi il tutto!

Il software che ti occorre prende il nome di CloneZilla. Supporta un’infinità di file system! Ecco la lista: ext2, ext3, ext4 , ReiserFS, Reiser4, XFS, JFS, Btrfs su GNU / Linux, FAT12, FAT16, FAT32, NTFS di MS Windows, HFS + di Mac OS, UFS di FreeBSD, NetBSD, e OpenBSD, minix di Minix, e VMFS3 e VMFS5 di VMWare ESX. E’ compatibile sia con le versioni a 32 bit che a 64 bit.

Con CloneZilla puoi clonare GNU / Linux, MS Windows, Mac basato su Intel OS, FreeBSD, NetBSD, OpenBSD, Minix e VMWare ESX. Per eseguire il download di questo servizio, collegati nel sito web ufficiale al link CloneZilla.org e scegli la versione adatta al tuo computer. Tieni presente che il programma non richiede installazione, infatti basta un doppio clic sulla sua icona per avviarlo nel computer.

CloneZilla ti chiederà se desideri clonare un’immagine già pronta su un secondo disco fisso oppure se intendi fare la clonazione tra due dispositivi o tra le loro partizioni. Ricorda che, prima di compiere delle operazioni di questo genere, è bene attuare una copia dei tuoi dati più importanti su una memoria esterna, come ad esempio una chiavetta USB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *