Come diminuire le sfocature con Photoshop

By | 20 gennaio 2015

diminuire sfocature
Hai scattato alcune ottime foto con il tuo smartphone, ma al momento di trasferirle nel computer, ti sei reso conto che erano uscite alcune sfocature che rovinavano la qualità del file. Sei subito stato tentato di rimuovere le immagini, ma dato che hai installato Photoshop da qualche settimana, vuoi almeno provare a diminuire la sfocatura. Non temere, non è così difficile come sembra!

Innanzitutto, apri Photoshop facendo un doppio clic sulla sua icona nel desktop. Seleziona la foto che devi modificare ed entra nella sezione Filtri tramite il menù situato in alto alla pagina. Clicca su Contrasta migliore per aprire la finestra di dialogo in cui inserire i parametri da far seguire al programma. La scheda predefinita imposta i parametri base, ma possono anche essere modificati.

Se sei un esperto nel settore, entra nella categoria Avanzate e modifica i parametri a seconda delle tue esigenze. Invece, se non hai mai compiuto procedure di questo tipo, ti consiglio di lasciare le opzioni predefinite per non combinare guai alla foto. Per dare un’occhiata al file mentre lo editi, metti il segno di spunta vicino ad Anteprima. Questo ti permetterà di avere l’immagine sott’occhio!

Dal menù a tendina che appare in basso, seleziona la tipologia di problema che stai riscontrando nell’immagine. Solitamente per una foto sfocata bisogna selezionare la voce Effetto movimento. Successivamente, muovi i cursori delle opzioni Fattore e Raggio per ottenere un effetto migliore. Al termine, ricordati di salvare il nuovo file nel PC. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *